top of page
Cerca

Climbing: Montepertuso

Cenni storici

Positano, perla della Costiera Amalfitana, fu fondata da Poseidone – dio dei mari – per amore della ninfa Pasitea, ma deve anche il suo fascino a Montepertuso.

Un racconto narra che la nascita del “pertuso” all’interno della montagna fu opera della Madonna; qui il Demonio, per dimostrare la propria forza alla Madonna, tentò di bucare la montagna con le proprie mani, ma non ci riuscì, così la Madonna, impietosita da tale gesto, alzò la mano sfiorando la montagna, che si sgretolò all’istante, e il Diavolo precipitò giù dal monte cadendo sulle rocce sottostanti.



Oggi

Ora, su quella collina sorge il tempio dedicato alla Vergine delle Grazie, proprio di fronte al monte con il foro che dà il nome alla frazione.

Potete raggiungere la piazzetta principale di Montepertuso, prendendo le indicazioni per il Ristorante il Ritrovo e proseguire la passeggiata per raggiungere il buco nel monte Gambera (510 mt).


Oltre a piacevoli passeggiate immersi nella natura, potrete provare ad effettuare Climbing, ossia arrampicata sulle pareti rocciose (per questo tipo di attività è assolutamente necessario contattare le associazioni di categoria) .

L'arrampicata è la salita di una parete rocciosa, sia di una falesia o in montagna, lungo un tracciato più lungo, ed è definita via d'arrampicata; diversa la via ferrata completamente attrezzata e adatta al primo approccio alle difficoltà alpinistiche.

Di seguito il link relativo ai vari gradi di difficoltà per l'arrampicata.

Sono 10 le falesie attrezzate che troviamo a Montepertuso; una volta salite le scale per raggiungere la Piazzetta di Montepertuso, proseguire il percorso sulla sinistra e seguire le indicazioni per le falesie.



2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page